Dobbiamo diventare milioni per chiedere la Verità sulla morte di Mario Paciolla

La Rete Accademica Europea per la Pace in Colombia (Europaz) esprime il proprio dolore e sgomento per la morte di Mario Paciolla e si unisce alle richieste di accertamento della verità su quanto accaduto al collaboratore delle Nazioni Unite a San Vicente del Caguán, nel dipartimento colombiano del Caquetá.

La Rete Europaz, nata a sostegno degli Accordi di Pace e del lavoro del Sistema Integral de Verdad Justicia, Reparación y No Repetición, e per promuovere reti di ricerca e di interscambio accademico tra studiose e studiosi di tematiche colombiane, manifesta la propria preoccupazione per il futuro della pace in Colombia.

I ripetuti episodi di violenza in varie zone del paese; le persecuzioni contro attivisti, leader sociali ed ex-guerriglieri, denunciate da organismi nazionali e internazionali; il clima di ostilità e delegittimazione.

Per saperne di più, ed aderire all’iniziativa:

ItalianoIngleseSpagnoloTedesco

Cos’è EuroPaz

La Rete Accademica Europea sugli Accordi di Pace in Colombia (EuroPaz) riunisce accademici e ricercatori che, in Europa, lavorano sui diversi aspetti del conflitto e del processo di pace in Colombia, per condividere conoscenze e analisi.

I promotori di EuroPaz considerano che la comprensione delle cause, conseguenze e implicazioni del conflitto armato siano fondamentali strumenti per la costruzione della pace e della democrazia, sostenere le istituzioni e la società civile colombiane affinché si raggiungano gli obbiettivi post accordo. A tale scopo, gli strumenti della ricerca storica e dell’analisi sociale possono rappresentare strumenti utili alla diffusione di una corretta informazione, sulle vicende colombiane e alla formazione di reti e movimenti a sostegno dei percorsi democratici.

Siamo convinti che il successo del Processo di Pace colombiano non riguardi solo i cittadini della Colombia e le vittime del conflitto, dentro e fuori i confini del paese.

Si tratta di un patrimonio internazionale e può rappresentare l’opportunità di mettere in campo strumenti per un reale consolidamento in senso democratico della vita politica.

L’affermazione di una pedagogia della convivenza e la diffusione di un’idea di pace che deve essere costruita e difesa a partire dalla giustizia sociale e dalla verità quale condizione, non unica ma indispensabile, di non ripetizione.

La rete EuroPaz si propone tra gli obbiettivi principali:

  1. Promuovere studi e ricerche in supporto al Sistema Integral de Verdad, Justicia, Reparación y No Repetición (SIVJRNR);
  2. Contribuire alla realizzazione di ricerche multidisciplinari sulle dinamiche sociali, politiche ed economiche colombiane;
  3. Aprire uno spazio di dibattito fra gli studiosi e le istituzioni che aderiscono al fine di valorizzare conoscenzecompetenze, approcci metodologici;
  4. Sviluppare e consolidare i rapporti con le comunità colombiane in Europa;

EuroPaz si avvale della piattaforma digitale multilingue “CoExist” uno strumento tecnologico che favorisce la cooperazione e il dialogo attraverso la condivisione di contenuti e la semplificazione della comunicazione, associando Archivi DocumentaliMediala possibilità di accedere in ogni momento a uno spazio di confronto e dialogo.

Il processo di pace in Colombia

La pace in Colombia è frutto di un lungo e complesso processo iniziato il 4 settembre 2012, con l’appoggio di NorvegiaCile, CubaVenezuela.

I negoziati tra il governo della Colombia e la guerriglia delle FARC si sono conclusi il 24 agosto 2016. L’accordo è stato concluso alla cerimonia del protocollo di Cartagena de Indias, il 26 settembre. In seguito al risultato negativo del plebiscito del 2 ottobre il testo degli accordi è stato rinegoziato.

Nel novembre 2016, è stato sottoscritto l’accordo rinegoziato, prevedendo l’attuazione dei seguenti punti:

  1. Riforma agraria integralerestituzione delle terre sostituzione delle coltivazioni illecite;
  2. Riparazione integrale delle vittime;
  3. Partecipazione delle donne nella costituzione della pace secondo la risoluzione ONU 1325Donne, Pace e sicurezza“;
  4. Fine del conflitto e partecipazione politica delle FARC-EP;
  5. Reicorporazione sociale ed economica delle e degli ex-combattenti;

Nel quadro dell’accordo di pace tra il governo della Colombia e le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC-EP), è stato creato un sistema integrale di verità e giustiziariparazione e non ripetizione, composto da tre istituti giuridici:

  1. La Giurisdizione Speciale di Pace – Tribunale penale JEP, che concede pene ridotte e pene alternative in cambio che responsabili contribuiscano alla verità e al chiarimento di quanto accaduto, senza necessariamente essere giudicati dal sistema giudiziario ordinario; e due entità di natura extragiudiziale e umanitaria;
  2. L’Unità di ricerca per le persone scomparse – UBPD, un’entità dedicata alla ricerca di migliaia di persone scomparse nel contesto e a causa del conflitto armato colombiano
  3. La Commissione per il chiarimento della verità, della convivenza e della non ripetizione – CEV

Gli esuli colombiani e la commissione di verità

Parte integrante di EuroPaz è la rete degli esuli colombiani in Italia ed in Europa che contribuisce ai lavori della Commissione di Verità, garantendo la partecipazione delle vittime e di altri attori all’estero nel suo processo di ricerca di verità.

L’ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) stima che siano tra i 340.000 e i 550.000 rifugiati colombiani in diverse parti del mondo, molti dei quali non necessariamente riconosciuti come rifugiati o richiedenti asilo.

In questo modo, i colombiani di oltre 23 Paesi, avranno la possibilità di far conoscere la loro verità sul conflitto colombiano, come ha sottolineato il Commissario per la Verità, Marin Baristain, responsabile della questione dell’esilio:”a testimonianza è la narrazione che ne fa la vittima diretta o la persona che ne è stata testimone o che conosce l’atto violento. È un racconto VOLONTARIO, in cui la persona che sta dando la sua testimonianza ha deciso di dare alla commissione non solo un racconto dei fatti, ma anche di condividere un’esperienza traumatica, oltre che esperienze di ricostruzione del progetto di vita come sopravvissuti ed esperienze di resistenza individuale e collettiva. Per la commissione, LA TUA TESTIMONIA È UN VALUTABILE CONTRIBUTO ALLA DISCLUSIONE DELLA VERITÀ, legata al conflitto armato e al riconoscimento sociale di quanto accaduto“.

La Commissione della Verità è un’istituzione statale, autonoma e indipendente dal governo.

Cerca di chiarire le cause del conflitto armato interno e di costruire una memoria storica dei fatti attraverso la raccolta delle testimonianze delle vittime, per soddisfare il diritto delle vittime e della società a conoscere la verità, per promuovere il riconoscimento di quanto è accaduto e la convivenza nei territori, e per contribuire a porre le basi della non ripetizione, attraverso un processo di ampia e plurale partecipazione per la costruzione di una pace stabile e duratura.

I suoi obbiettivi sono:

  1. Contribuire a chiarire ciò che è accaduto e offrire una spiegazione della complessità del conflitto armato, in modo da poter comprendere ciò che è realmente accaduto nella società;
  2. Promuovere e contribuire al riconoscimento delle vittime non solo come cittadini che hanno visto violati i loro diritti, ma anche come soggetti politici fondamentali per la trasformazione del paese.
  3. Promuovere la convivenza nel territorio, non come semplice condivisione dello stesso spazio sociale e politico, ma come creazione di uno spazio, di un ambiente trasformativo che permetta la risoluzione pacifica dei conflitti e la costruzione della più ampia cultura del rispetto e della tolleranza nella democrazia.

Questi obiettivi sono finalizzati a contribuire nella creazione di condizioni strutturali per la non ripetizione.

Questi obiettivi sono finalizzati a contribuire alla creazione di condizioni strutturali per la non ripetizione, la riconciliazione per una pace stabile e duratura.

Il riconoscimento della verità è considerato un pre requisito per assicurare la riconciliazione e la convivenza in Colombia al fine di consolidare la pace e garantire la non ripetizione delle gravi violazioni dei diritti umani che si sono verificate durante il conflitto armato.

La piattaforma digitale Coexist, a sostegno della pace in Colombia

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione promosso dalle Nazioni Unite per le persone, per il pianeta e la prosperità sottoscritto da oltre 193 governi.

Europaz - Mockup Coexist 2

L’Associazione By Words International ODV, in linea con i 17 obiettivi dello Sviluppo Sostenibile, ha scelto di confrontarsi con temi importanti mettendo a disposizione uno strumento tecnologico per sviluppare conoscenze, abilità, valori e attitudini che permettano agli individui di diventare agenti di cambiamento per sconfiggere la fame, permettere il raggiungimento di salute e benessere, di accedere a una istruzione di qualità, di raggiungere la parità di genere e di partecipare attivamente alla lotta contro il cambiamento climatico.

È con lo spirito di attivare il cambiamento che nasce la piattaforma digitale Coexist.

Europaz - Mockup Coexist

Questa innovativa piattaforma si propone di costruire una rete di cittadini attivi e consapevoli che, sfruttando le nuove opportunità digitali, l’ampia diffusione e la capillarità della rete, promuovano il dialogo di fronte alla discordia e incoraggi la responsabilità sociale basata su ciò che abbiamo in comune piuttosto che su ciò che ci separa per arrivare ad un unico importante obiettivo condiviso.

La tecnologia quindi come strumento attivo per la coesistenza pacifica favorendo l’inclusione e l’abbattimento dei muri, che consente di orientarci positivamente migliorando la qualità della vita per tutti.

Le funzioni

Archivio Documentale

Archivio Documentale

L’archivio documentale di Coexist offre la possibilità di lavorare su documenti di varia natura come, PDF, immagini e video a supporto dell’attività degli utenti.

I documenti sono sempre a disposizione e organizzati per agomento e tipologia per garantire la massima performance di utilizzo per tutti. Questa semplice funzione ottimizza i tempi e garantisce la fuizione dei contenuti sempre aggiornati.

Archivio Documentale

Moduli formativi di distance learning

Grazie a Coexist è possibile creare gruppi di studio e approfondimenti virtuali con pannelli dedicati. È possibile integrare le funzioni con moduli di corsi già strutturati o creare nuovi contenuti che resteranno nella piattaforma a disposizione di tutti.

I moduli formativi consentono la valutazione e il monitoraggio costante di tutti gli utenti collegati e permette un feedback immediato.

Archivio Documentale

Moduli di condivisione e scambio di contenuti digitali

All’interno di Coexist sono disponibili chat ed aree di dialogo su argomenti specifici. Coexist integra infatti aree di confronto per facilitare il supporto condiviso per il peer learning. La partecipazione degli utenti è su Coexist un elemento importante in grado di generare gruppi di lavoro attivi.

Archivio Documentale

Videoconferenza

La videoconferenza è una importante funzione che permette agli utenti di Coexist di trovarsi nella stessa piazza digitale e di potersi confrontare in tempo reale.

La piattaforma permette un confronto in tempo reale e una maggiore efficacia nella comunicazione attraverso un innovativo sistema di videoconferenze che permette il libero scambio di informazioni.

Archivio Documentale

Forum

Coexist è un luogo di incontro digitale dove è possibile il libero scambio di opinione. Il forum è lo spazio dove si possono esprimere opinioni, condividere documenti, video e foto.

Archivio Documentale

Calendario condiviso

La funzione di calendario supporta gli utenti, grazie a un sistema di notifiche, ad avere sempre traccia degli incontri.

Permette la preparazione degli appuntamenti grazie alla possibilità di allegare i documenti necessari all’incontro programmato. Consente a tutti i partecipanti di avere lo stesso livello di informazione.

Archivio Documentale

Media Room e Twitter

All’interno di Coexist sono disponibili chat ed aree di dialogo su argomenti specifici.

Coexist integra infatti aree di confronto per facilitare il supporto condiviso per il peer learning. La partecipazione degli utenti è su Coexist un elemento importante in grado di generare gruppi di lavoro attivi.

Contatti

Contattaci

Nome*

Cognome*

Telefono*

Email*

Messaggio*

Privacy

Dichiaro, ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. n. 196/ 2003 (Codice Privacy) e dell'art. 13 del Regolamento Ue n. 679/2016 (General Data Protection Regulation – GDPR), di aver preso visione dell'Informativa ed acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

Link Utili